Massimo Fancellu

Coaching per il team

Cosa distingue le persone più produttive? - Massimo Fancellu

Cosa distingue le persone più produttive?

La produttività è molto ricercata nelle aziende ma chi sono i lavoratori che si distinguono per essere altamente produttivi?

E, soprattutto, quali qualità dovresti migliorare per sviluppare la tua produttività personale?

Una ricerca di Michael Mankins che, tra l'altro. misura differenze di produttività davvero rilevanti tra la media dei lavoratori e i "best performers", fornisce una serie di indicazioni utili.

Questa ricerca è stata condotta coinvolgendo circa 7000 persone valutati dai rispettivi manager sul livello di produttività raggiunto e su 48 comportamenti specifici. Ciascuna delle persone è stata poi valutata da una media di 11 persone (colleghi pari grado, collaboratori e altri come, ad esempio, i clienti). 

Dalla ricerca emergono 7 comportamenti che contraddistinguono le persone altamente produttive...

Se sei curioso di conoscerli, continua a leggere.

Se hai anche voglia di "giocare", dedica 5 minuti a identificare quali sono le caratteristiche che, sul lavoro, ti contraddistinguono.

I 7 lati della produttività

Hai già identificato le tue caratteristiche quando lavori? 

Adesso puoi confrontarle con i diversi lati dei "best performers" e, dopo averli letti, individuare i tuoi punti di forza e un aspetto sul quale puoi e vuoi migliorare.

​I 7 comportamenti che contraddistinguono le persone più produttive sono: 

  • Si propongono di raggiungere obiettivi ambiziosi, ai limiti della loro portata (purché siano raggiungibili), non si accontentano della sufficienza ma puntano al massimo.
  • Dimostrano coerenza e costanza nei ritmi di lavoro: quello che promettono realizzano, e nei tempi concordati.
  • Possiedono elevati livelli di competenza ed esperienza tecnica. Se hanno bisogno di suggerimenti o di un surplus di competenza o esperienza chiedono, ma non ne hanno quasi mai bisogno.
  • Sono fortemente orientati al risultato: cercano di realizzare i loro obiettivi prima e più velocemente e competono non soltanto con gli altri ma anche con sé stessi, cercando di superarsi costantemente.
  • Anticipano e risolvono i problemi: non solo cioè dimostrano una grande capacità di risolvere i problemi appena si presentano ma riescono anche ad immaginare i possibili ostacoli e ritardi che possono verificarsi, in modo da non incorrere nelle consuete difficoltà nelle quali si imbattono i loro colleghi.
  • Prendono l'iniziativa, senza aspettare l'imbeccata dai loro capi, corrono il rischio di sbagliare (rischio calcolato, ovviamente e non inconsulto).
  • Hanno un approccio collaborativo al lavoro: sanno benissimo che in un mondo complesso come il nostro, difficilmente possiamo ottenere dei risultati soddisfacenti da soli e accettano di offrire il loro supporto ai colleghi, soprattutto a chi considerano un alleato.

Vuoi diventare un "best performer"?

Vuoi migliorare la tua produttività?

Se la risposta è affermativa ed hai voglia di dedicarti 10-15 minuti, rileggi le caratteristiche di chi dimostra di essere altamente più produttivo degli altri e individua i tuoi più grandi punti di forza.

  • Tra i punti di forza individuati, qual è il tuo vero ed autentico talento? Per che cosa, cioè, ti distingui positivamente rispetto a tutti gli altri?
  • Cosa ti serve per migliorare ulteriormente in questo tuo talento?

Adesso, invece, ti chiedo di considerare se, tra i comportamenti che ritieni di applicare di meno, ce n'è uno  che puoi e vuoi impegnarti a migliorare.

  • Cosa potresti fare per migliorare?
  • Chi potrebbe darti feedback e suggerimenti utili?
  • Dove potresti trovare informazioni utili per farlo (libri, siti, esperti, ...)?
  • Come capirai di essere a buon punto? E di aver raggiunto l'obiettivo?
  • E infine, qual è la prima cosa che puoi fare per iniziare il tuo percorso di miglioramento delle performance?
  • Quando hai intenzione di cominciare?

Da parte mia, non ho alcun dubbio che se sei arrivato a leggere fin qui... farai del tuo meglio!

Massimo Fancellu
 

Sono un formatore (dal 1996) e un Coach professionista (dal 2004) specializzato nello sviluppo dei Team aziendali (punto di riferimento nr. 1 in Sardegna nel Teambuilding Outdoor). Col mio metodo “TEAM IN 3 PASSI” aiuto i Team di lavoro che vogliono essere più efficaci ed efficienti. Questo in azienda significa lavorare con più affiatamento, maggior benessere e aumentare la produttività del gruppo.

Fai click Qui per lasciare un commento 0 commenti
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.