Massimo Fancellu

Coaching per il team

Come introdurre cambiamenti concreti in azienda (3^ parte) - Massimo Fancellu

Come introdurre cambiamenti concreti in azienda (3^ parte)

Organizzare un incontro con i collaboratori non è sempre facile. Specialmente se, durante l'incontro, devi presentare il nuovo sistema di valutazione delle prestazioni e vuoi farlo accettare ai dipendenti.

Nella seconda parte di questo articolo abbiamo visto come anche un discorso logico e ben architettato ma "freddo" potrebbe essere frainteso: non si può prescindere dall'usare l'empatia con i propri  dipendenti né dal considerare le loro ragioni.

In questa terza e ultima parte, voglio mostrarti la scaletta di un discorso ben formulato, così come l'abbiamo costruito con chi, nella pratica, lo ha dovuto utilizzare.

Come usare l'empatia per agevolare il cambiamento: una scaletta "credibile"

Se chiedi qualcosa a qualcun altro (i tuoi collaboratori, in questo caso), serve sia spiegare le ragioni della richiesta, che far capire cosa serve esattamente. Ma questo non basta.

Il più delle volte è necessario un ringraziamento. Un riconoscimento sincero per quanto è già stato dato e fatto, di valore. Un po’ di comprensione per chi lavora per noi. Un po’ di empatia. Un segnale, insomma, che le tue (tue come dipendente) ragioni sono state comprese.

Ed ecco il modello definitivo creato dai miei clienti durante la sessione di coaching: un modello strutturato in termini più generali da me, per renderlo applicabile, con i dovuti adattamenti, anche nella tua azienda. Questo modello, rispetto alle altre formulazioni, prevede proprio l'aspetto dell'empatia e della gratitudine.

Traccia per un discorso ai collaboratori

Nello specifico, ecco la scaletta completa:

EMPATIA
Negli ultimi tempi abbiamo avuto diverse difficoltà e sappiamo di avervi chiesto molto…
SCENARIO

  1. Il mondo sta cambiando…
  2. I clienti stanno cambiando…
  3. Noi siamo cambiati…

EMPATIA

  1. Sappiamo i sacrifici che avete dovuto sostenere anche voi e abbiamo apprezzato il fatto che…

STIMOLO ALL’ AZIONE (O AL CAMBIAMENTO)

  1. Adesso, noi vogliamo …! Voi volete…?
  2. Vi chiediamo di…
  3. Ci impegniamo a…

Spero che leggere questo caso ti abbia dato stimoli e informazioni utili per affrontare con più efficacia con i tuoi collaboratori i cambiamenti da fare nella tua azienda.

Se prima di farlo, hai necessità di ulteriori chiarimenti, chiamami o scrivimi: sarò felice di risponderti.

Massimo Fancellu
 

Sono un formatore e un Coach professionista specializzato nello sviluppo dei Team aziendali. Col mio metodo “TEAM IN 3 PASSI” aiuto i Team di lavoro che vogliono essere più efficaci ed efficienti. Questo in azienda significa lavorare con più affiatamento, maggior benessere e aumentare la produttività del gruppo.

Fai click Qui per lasciare un commento 0 commenti
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.