Massimo Fancellu

Coaching per il team

Come usare l'umorismo? 5 domande a Stefano di "Pino e gli Anticorpi"

Come usare l’umorismo? 5 domande a Stefano di “Pino e gli Anticorpi”

Ti è mai capitato di chiederti in che modo una battuta spiritosa e l'umorismo potrebbero esserti d'aiuto, magari per sedurre una donna, convincere un cliente ad acquistare o per smontare un'obiezione di un collaboratore o di un collega?

Se ti è capitato è perché anche tu hai intuito che  l'umorismo è uno strumento formidabile per andare d'accordo con gli altri, stare meglio e migliorare le prestazioni aziendali.

Sì, ok, sul fatto che l'umorismo sia utile nella vita siamo d'accordo, ma esiste un modo per imparare ad essere spiritosi e ilari al momento giusto?
Conosco una persona davvero all'altezza per rispondere con competenza a questa domanda. Un artista che, nato giovanissimo (come ama definirsi nella sua presentazione) a Sassari circa 9 lustri fa, ha fatto dell'umorismo e della comicità la sua missione e...la sua professione!

Parlo di Stefano Manca, anima dell'effervescente duo comico "Pino e gli Anticorpi", da anni alla ribalta nelle TV nazionali (Colorado Cafè, Festival di Sanremo...) e nelle piazze, nei club e nei teatri italiani ed europei.
Con Stefano, fra l'altro, ci divertiremo a condurre assieme, il prossimo febbraio, le mie due prime edizioni del corso "Ridere in azienda" presso le sedi di Roma e Milano di una grande multinazionale del settore informatico.

Per questo ho pensato di chiedere proprio a Stefano qualche suggerimento su come allenarci per leggere le situazioni e i rapporti con gli altri usando anche un po' di sana chiave umoristica. 

1- Stefano, puoi presentarti professionalmente?

Come professione faccio il comico, l’attore comico e l’autore comico.
Come attore recito per la tv, il cinema e, principalmente, gli spettacoli del duo "Pino e gli Anticorpi”, che ho creato più di 20 anni fa insieme a mio fratello Michele.
Come autore contribuisco alla scrittura delle nostre pièce e sceneggiature, ma ho anche lavorato per altri comici e scrivo libri umoristici.
Oltre all’esperienza sul campo ho fatto diversi corsi e partecipato a scuole internazionali di formazione come attore...

...Fare il comico è una cosa seria!

2- Cosa è e su che cosa si basa l'umorismo? 

L’umorismo è la capacità di rilevare e rivelare il lato comico della realtà, la sua incongruenza, i suoi aspetti ridicoli. Esporli attraverso la scrittura o la sua rappresentazione permette di riderne e, con questo, di riappacificarsi con la realtà stessa.

Per questo l’atto di ridere è liberatorio e l’umorismo, in fondo, è quindi la capacità di suscitare una risata o un sorriso esponendo la realtà vista attraverso il filtro del comico.

3- Come nasce una gag comica?

Come abbiamo detto sopra: osservando la realtà da un altro punto di vista e, in tal modo, rivelandone l’incongruenza che, spesso, la contraddistingue e poi rappresentandola.
In soldoni qualunque avvenimento o situazione può essere trasformata in comicità, specialmente quelle più serie e tragiche.

D’altronde, penso che tutti abbiano fatto l’esperienza di trovarsi in una situazione molto seria, nella quale ridere è vietato e, proprio per questo, di provare l’irrefrenabile desiderio di ridere, perché tutta quella solennità, serietà e pomposità ci pareva irresistibilmente ridicola... o è successo solo a me?

4- Ci sono delle fasi specifiche, in una gag comica?

Sia in una gag comica che in una battuta comica le fasi sono sempre le stesse e, nella versione più classica, sono tre:

  1. La prima è la rappresentazione della situazione: si spiega cosa sta succedendo e se ne suggerisce implicitamente il significato, ma senza sottolinearlo.
  2. Nella seconda fase, si ripete la stessa rappresentazione e si rinforza nello spettatore la sensazione di avere capito cosa sta succedendo
  3. Nell'ultimo atto, si ribalta completamente il senso di quello che si è rappresentato, si palesa il punto di vista comico, cioè un’altra spiegazione ugualmente corretta in base ai dati proposti, ma diametralmente opposta al significato che, pensando razionalmente, lo spettatore aveva attribuito alla situazione stessa. 

Da questa incongruità nasce la sorpresa (in gergo comico si chiama “spiazzamento”) e con essa la risata.
Mi rendo conto che parlare di questi concetti, in maniera tecnica, fa perdere un po’ il senso di magia che attornia la comicità, ma in essa non c’è niente di magico, è tutta matematica. E a me la matematica è sempre sembrata molto vicina alla magia: mi sembrava magico che fossi riuscito a capirne un concetto!

5- Hai dei suggerimenti per chi vuole far ridere gli altri con delle battute comiche?

Sì: provate a osservare la realtà mettendola in dubbio, supponendo che quello che vedete o sentite abbia un altro significato o che non sia vero.
Che la realtà sia una forma di rappresentazione.
Allora riuscirete a vederne il lato comico e per fare ridere gli altri basterà raccontargli quello che vedete.

L'umorismo si sviluppa rompendo gli schemi

Dalle parole di Stefano colgo, in prima battuta, l'aspetto rivoluzionario dell'umorismo, cioè il fatto che si basa su una rottura di schemi che spiazza e, per questo, fa ridere...

In seconda battuta, mi colpisce questa "sfida alla realtà", insita nell'umorismo, come a dire che c'è sempre un altro modo di vedere le cose

E questi due aspetti, in particolare sono le chiavi di volta che collegano l'umorismo con la creatività e l'innovazione, qualità che al giorno d'oggi sono particolarmente ricercate dalle aziende...

Grazie mille, Stefano, per aver accettato di incontrarmi e, soprattutto, per averci raccontato come funziona questa incredibile competenza che è l'umorismo.

Massimo Fancellu
 

Sono un formatore (dal 1996) e un Coach professionista (dal 2004) specializzato nello sviluppo dei Team aziendali (punto di riferimento nr. 1 in Sardegna nel Teambuilding Outdoor). Col mio metodo “TEAM IN 3 PASSI” aiuto i Team di lavoro che vogliono essere più efficaci ed efficienti. Questo in azienda significa lavorare con più affiatamento, maggior benessere e aumentare la produttività del gruppo.

Fai click Qui per lasciare un commento 0 commenti
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.